In questi giorni non c’è italiano che, dopo cena, non dica “metti su Rai 1 che c’è Sanremo!”, il Festival della Canzone italiana nato nel lontano 1951 e tenutosi da sempre nell’omonima splendida cittadina ligure. Se l’anno scorso il covid-19 aveva risparmiato l’evento, il 2021 avrebbe addirittura fatto slittare questa 71° edizione per via dell’aggravarsi della pandemia. Per fortuna non è andata così: il Festival è live più che mai, trasmettendo un messaggio legato non soltanto alla musica ma all’intero mondo dello spettacolo. L’Ariston è il teatro che ospita il Festival, il quale promuove ed auspica un ritorno in sala, nei teatri ed ai concerti il prima possibile. Sul palco troviamo, in qualità di conduttori, il fantastico duo Amadeus e Fiorello: due animali da palcoscenico, due showman in grado di regalarci un po’ di sana distrazione mentale. Non mancano poi siparietti, gaffe, meme e tormentoni che rendono ogni edizione unica e imperdibile. Ma veniamo alla vera protagonista del Festival: la musica!

I 26 concorrenti “Big”

Sono 26 i campioni in gara, i “big” della musica italiana. Tra loro troviamo sia volti freschi che grandi e intramontabili vecchie conoscenze. Nella prima categoria, quella dei cantanti alla loro prima partecipazione al Festival, troviamo artisti del calibro dei Maneskin, Willie Peyote, Gaia, Coma_Cose, Madame, Irama, la coppia Fedez e Francesca Michielin (per la quale è la seconda volta sul palco dell’Ariston); talenti come il duo Colapesce / Di Martino (con un brano assolutamente spettacolare), Gio Evan, Aiello, Fulminacci, La rappresentante di lista, Random e per concludere Extraliscio / Davide Toffolo. Nella seconda categoria, ovvero i “veterani” (chi più, chi meno) del Festival, troviamo Fasma (concorrente dell’edizione 2020 Nuove proposte), per la seconda volta a Sanremo Ghemon, Bugo (che anche quest’anno ha regalato pioggia di meme) e Lo stato sociale (che arrivarono secondi alla loro precedente partecipazione), Ermal Meta per la quarta volta, Malika Ayane e Annalisa alla quinta partecipazione, Noemi e il “trasformista” Max Gazzè alla sesta, Arisa (vincitrice di due edizioni) e Francesco Renga (vincitore di un’edizione) alla settima partecipazione e infine Orietta Berti, al suo 12° Sanremo dopo ben 29 anni di assenza dal palco dell’Ariston. Che dire, le stelle sono tante… e non come il famoso jingle della pubblicità!

Gli 8 giovani in gara “Nuove proposte”

Sono otto gli artisti giovani talenti che, anche quest’anno, puntano a vincere l’edizione di Sanremo 2021 sezione Nuove proposte. Di questi, solo quattro si sono aggiudicati la finale e, davvero, il talento qui è veramente alle stelle: il pugliese classe 1991 Gaudiano, che ha già pubblicato un 45 giri digitale; Folcast, classe 1992, si presenta con un brano prodotto da uno dei discografici italiani più famosi al mondo, Tommaso Colliva, collaboratore dei Muse con cui ha vinto un Grammy; Wrongonyou, giovane eccellenza della musica italiana, che può già vantarsi di una candidatura ai Nastri d’Argento come Miglior canzone originale per il film Il Premio con Alessandro Gassman; infine, Davide Shorty, volto già conosciuto grazie al suo terzo posto al talent show X-Factor del 2015, sotto la guida di Elio del gruppo Elio e le storie tese.

The post Festival di Sanremo 2021: il nostro dossier appeared first on Brain Berries.

Di news